Crea sito

2. MALATTIE ENDOCRINE E METABOLICHE

8. MALATTIE DELLA TIROIDE

TIROIDITE

TIROIDITE DI HASHIMOTO

Sommario:

Introduzione
Sintomi e segni
Diagnosi
Terapia


(Tiroidite linfocitaria cronica; struma di Hashimoto; tiroidite autoimmune)

Infiammazione cronica della tiroide con infiltrazione linfocitaria della ghiandola, causata da fattori autoimmuni.

Questo disordine è considerato la causa più comune di ipotiroidismo primitivo nel Nord America. Ha una maggiore prevalenza nelle donne rispetto agli uomini (8:1) e la sua incidenza aumenta con l'età. È frequente un'anamnesi familiare positiva per disordini tiroidei e l'incidenza è più alta fra i pazienti con anomalie cromosomiche, comprese le sindromi di Turner, di Down e di Klinefelter. Gli esami istologici mettono in evidenza un'estesa infiltrazione linfocitaria della tiroide, con presenza di follicoli linfoidi.

Inizio Pagina

Sintomi e segni

I pazienti lamentano ingrandimento senza dolore della ghiandola o senso di pienezza alla gola. L'esame obiettivo mostra un gozzo non dolente, liscio o nodulare, solido e più gommoso rispetto alla tiroide normale; molti pazienti sono ipotiroidei quando vengono visitati per la prima volta. Sono comuni altre forme di patologia autoimmune, tra le quali l'anemia perniciosa, l'AR, il LES e la sindrome di Sjögren. Possono coesistere altri disordini endocrini autoimmuni, tra i quali il morbo di Addison (insufficienza corticosurrenalica), l'ipoparatiroidismo e il diabete mellito insulino-dipendente. La sindrome di Schmidt è l'associazione tra il morbo di Addison e l'ipotiroidismo secondario alla tiroidite di Hashimoto (v. anche Cap. 11). Si può avere un aumento di incidenza delle neoplasie tiroidee, in particolare il carcinoma papillare e il linfoma della tiroide (v. anche Neoplasie endocrine multiple di tipo IIa nel Cap. 10).

Inizio Pagina

Diagnosi

I dati di laboratorio, all'inizio della malattia, mostrano livelli di T4 e di TSH normali e alti titoli degli anticorpi antiperossidasi tiroidea e più di rado degli anticorpi anti-tireoglobulina. La captazione di iodio radioattivo può essere aumentata, forse a causa di un difetto di organificazione dello ioduro in presenza di una ghiandola che continua a catturare iodio. Più avanti nel corso della malattia, i pazienti sviluppano ipotiroidismo con diminuzione della T4 e della captazione di iodio radioattivo e aumento del TSH.

Inizio Pagina

Terapia

Il trattamento della tiroidite di Hashimoto richiede solitamente la terapia sostitutiva con ormone tiroideo per tutta la vita, al fine di ridurre le dimensioni del gozzo e di trattare l'ipotiroidismo. Occasionalmente, l'ipotiroidismo è transitorio. La dose orale media sostitutiva con l-tiroxina va da 75 a 150 mg/die.

Inizio Pagina

-indietro- -ricerca- -indice sezione- -indice generale- -indice tabelle- -indice figure- -help-

Copyright © 2002 Merck Sharp & Dohme Italia S.p.A. Via G. Fabbroni, 6 - 00191 Roma - Tutti i diritti riservati.

Informativa sulla privacy